Paris-Roubaix: l’inferno delle signore

Il 2021 segnerà la 118a edizione della Paris-Roubaix, senza alcun dubbio la corsa più attesa dai grandi fan del ciclismo. Fino ad ora nessuna donna aveva corso la regina delle Classiche. Il 2 ottobre 2021 segnerà quindi un punto di svolta nella storia della corsa, poiché alle 13:35 avrà inizio la prima edizione della Paris Roubaix femminile.

A pochi giorni dalla corsa siamo andati ad incontrare il team FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope, per assistere agli ultimi preparativi e raccogliere le loro impressioni prima della corsa.

Sulle tracce degli uomini

I 22 team femminili partiranno da Denain, nel Nord, per un percorso di 116,5 km. Effettueranno tre giri di un circuito in città prima di dirigersi verso Roubaix.
Il primo settore di pavé sarà quello di Hornaing, al chilometro 31. Le donne affronteranno in totale 17 settori di pavé, tra cui quello di Mons-en-Pévèle e il Carrefour de l'Arbre che sono tra i più difficili. Gli ultimi 85 chilometri saranno gli stessi della corsa maschile. Come per gli uomini, l’arrivo è previsto al celebre velodromo di Roubaix.

Prepararsi a “vibrare”

La Paris-Roubaix è una corsa che va preparata, la vittoria può giocarsi sui dettagli. La ricognizione dei settori svolge un ruolo importante, per questo il team FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope ha deciso di recarsi a Denain molti giorni prima della corsa per effettuare le ultime ricognizioni e preparare il materiale. Anche quest’ultimo riveste un ruolo decisivo, perché bisogna essere in grado di incassare i colpi e arrivare sufficientemente freschi al velodromo per sperare di sollevare in alto le braccia. Quindi sono necessari vari test per scegliere il materiale, effettuare le regolazioni e soprattutto determinare la pressione ottimale degli pneumatici.

Lasciare un segno nella storia del ciclismo

Questa prima edizione della Paris-Roubaix femminile segna una svolta nella storia della corsa ma anche nella storia del ciclismo. Chi sarà la prima donna a entrare nella storia?

Il FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope conta di essere in prima fila per questa prima edizione della Paris-Roubaix femmes. Cecilie Ludwig e Marta Cavalli saranno le due leader del team e potranno contare sul sostegno di tutta la squadra per sperare di arrivare a essere la prima donna a vincere la Paris-Roubaix e entrare nella leggenda dell’Inferno del nord.